Depilazione all’ inguine con luce pulsata

falsi miti

I peli per una donna sono una vera e propria congiura che aprono battaglie su battaglie.

L’ inguine è una zona del corpo molto delicata e anche dolorosa da depilare sia che usiate la lametta sia che usiate la ceretta. Soprattutto per il fatto che in quella parte la pelle è molto più sottile e quindi più sensibile è sicuramente la parte più odiata dalle donne quando si deve parlare di eliminazione dei peli.

Esiste però un’ alternativa che può liberarvi da questo problema per sempre.

Si chiama epilazione a luce pulsata ed è uno dei trattamenti che comincia ad essere sempre più richiesto dalle donne.

Questo trattamento si può svolgere in un centro estetico specifico o con le giuste attenzioni anche a casa. Questo trattamento inoltre può essere effettuato anche in altri parti come il classico baffetto, le gambe e le ascelle.

Vediamo nel dettaglio in cosa consiste questa epilazione a luce pulsata.

– Come funziona. In pratica vengono sparati dei fasci di luce potente nella zona interessata. Il pelo cosi si surriscalda e scalda anche il bulbo pilifero che cosi perde molta della sua forza. Ecco quindi che questo trattamento lavora proprio sulla radice del pelo diventando cosi una soluzione permanente.

– I pro. Ovviamente i pro sono l’ eliminazione perenne del problema della ricrescita dei peli sull’ inguine.

– I contro. Il trattamento è un po’ doloroso e nei giorni successivi può provocare qualche leggero fastidio. Ovviamente nulla che non sia insopportabile.

Durata. Il trattamento dura dalle 4 alle 6 sedute. Il numero varia dal tipo di pelle e dalla quantità di peli. Tra una seduta e l’ altra devono passare almeno 3 settimane.

Costi. Il costo è sui 200 euro. Poi si sa che ogni centro ha le sue tariffe.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*