Eliminare i peli superflui in vista dell’estate

Con l’arrivo della calda stagione i peli diventano un vero e proprio incubo per molte donne, in particolare per le more. Non solo perché alcune delle tecniche per rimuoverli, come la ceretta o il silk epil, sono piuttosto dolori ma anche per la cronica mancanza di tempo che affligge la nostra società.

E come si fa ad andare al mare se in settimana non si ha mai avuto tempo per passare dall’estetista e nel weekend tutti centri sono chiusi? La risposta è in un fai da te, veloce, pratico ed efficace: Smoothair Dischetti Depilatori. Essi rappresentano  uno dei metodi meno dolorosi tra quelli conosciuti che garantiscono molto in termini di efficacia.

Utilizzarli, inoltre, è davvero molto facile: dopo aver lavato e asciugato con cura la zona interessata,  basta strofinare il dischetto sulla pelle umida, che solitamente si avvale di un supporto in plastica, sulla pelle eseguendo movimenti circolari, in senso orario e antiorario. No non è un gioco di prestigio ma l’effetto dell’abrasione sulla pelle.

Terminato il trattamento, il dischetto andrà accuratamente lavato con acqua e sapone possibilmente neutro quindi lasciato asciugare do solo. C’è da dire che questo sistema è simile al classico rasoio e che dopo qualche giorno, quattro di solito, i peli torneranno al loro posto.

C’è da dire che però si tratta un sistema veloce e perfetto per le emergenze, per le improvvisate o per essere impeccabili anche se si è fuori in vacanza per oltre una settimana. Non è detto, dunque, che si debba rinunciare per sempre alla ceretta o ad altre tecniche di depilazione.

Si può optare per la prima nella quotidianità e scegliere questa seconda opzione quando non si ha tempo di accendere il fornelletto o il rullo ( per una cera completa fai da te possono volerci anche un paio d’ore), quando l’estetista non ha più appuntamenti disponibili o quando i peli non sono abbastanza lunghi per strapparli.

depilazione fatta in casaC’è da dire che i dischetti non sono ideali per il viso ma del resto il viso è forse l’unica parte del corpo che non trascuriamo mai, neppure se abbiamo troppi impegni. Una pinzettata al giorno e via, ogni pelo superfluo viene subito eliminato. Lo stesso non può essere fatto invece per gambe e braccia quando, magari dopo un mese, abbiamo una quantità di peli pazzesca.

C’è un altro aspetto positivo di questo metodo che molti trascurano. Oggi giorno va per la maggiore l’epilazione definitiva che però ha come inghippo quello di dover far passare spesso molto tempo tra una seduta e l’altra. È assolutamente vietato strappare i peli, sia con la ceretta che con il silk epil in quanto vanificherebbe l’effetto del laser, e allora come fare? Semplice con il rasoio, che però potrebbe irritare la pelle, o con questi dischetti. Che non estirpano ma abradono la peluria. Si tratta, inoltre, di un metodo tutt’altro che moderno.

Negli anni Sessanta, per esempio, quando ancora non erano in commercio tutti questi strumenti moderni, molte donne utilizzavano un foglio di “carta vetrata doppio zero compiendo dei massaggi circolari. Il principio, insomma, è lo stesso dei dischetti che però, con i mezzi moderni, sono meno irritanti rispetto alla vecchia, classica carta abrasiva utilizzata per fare i lavori di casa o di bricolage.

Certo per le more utilizzare sempre questa tecnica potrebbe essere controproducente perché i peli potrebbero rinforzarsi molto, come con il classico utilizzo del rasoio, ma per le bionde, per chi ha in generale una scarsa peluria, per chi si sottopone a sedute di epilazione definitiva, o per le emergenze, essi rappresentano il miglior metodo, pratico, economico, comodo, veloce ed efficace.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*