Gen di Hiroshima e la strage della bomba atomica

Gen di Hiroshima

Gen di Hiroshima e la strage della bomba atomica: un evento tragico, tra i più orribili della storia dell’umanità, raccontato da un fumettista giapponese

Gen di HiroshimaLa Seconda Guerra Mondiale, con ogni probabilità, è stata fra gli eventi più tragici e più orribili dell’intera storia dell’umanità. Le vittime sono state milioni, e da ogni parte dell’intero globo terrestre: tra i vari campi di battaglia, le persecuzioni naziste, i campi di concentramento e, infine, l’apice della bomba atomica. Il terribile ordigno, sganciato su Hiroshima e Nagasaki, rase letteralmente al suolo le due città nipponiche, proseguendo poi la sua opera di distruzione negli anni a venire con i macabri effetti delle radiazioni. Un’efferatezza a dir poco indescrivibile… e che invece, anzi, è stata abilmente descritta da un fumettista, o meglio, un mangaka giapponese, in Gen di Hiroshima, sua opera più famosa. Si tratta di Keiji Nakazawa.

Nato nel 1939 ad Hiroshima, Nakazawa aveva appena sei anni quando fu costretto ad assistere all’orribile distruzione della sua città, ed allo sterminio di gran parte della sua famiglia. Gen di Hiroshima è dunque una sorta di autobiografia, nella quale l’autore nipponico racconta varie testimonianze, sia personali che di alcune vittime della bomba atomica.

Un’opera assolutamente straordinaria, e che è stata celebratissima a livello internazionale sia per i temi trattati, sia per il coraggio di Nakazawa, nel rievocare ricordi così tremendi e rappresentarli per i lettori. E finalmente, da qualche anno, dopo una prima vita editoriale travagliata, Gen di Hiroshima è stato pubblicato integralmente anche in Italia, per la collana Hikari, da 001 Edizioni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*