I falsi miti sulle rughe

Pulizia del Viso

Le rughe, queste cattive.

Tutte noi donne temiamo molto i primi segni del tempo. Stanno li a ricordarci che non abbiamo più 20 anni e che la giovinezza ormai è passata.

Ma insomma care donne questo non significa che la vita è finita. Anzi. Pensate che una statistica afferma che una donna arriva ad essere maggiormente felice proprio dopo i 50 anni in quanto i figli sono grandi e autonomi quindi a livello fisico si è maggiormente tranquille e poi si raggiunge una maggiore consapevolezza che porta a vivere al vita in maniera migliore e più serena.

Una donna saggia ha affermato che le rughe non vanno mai nascoste perché sono il segno della vita che si è passata e della vita che ancora c’ è da vivere.

Ci sono dei falsi miti poi riguardo alle rughe che è arrivato veramente il momento di sfatare una volta per tutte. Scopriamoli insieme.

Genetica. Ovviamente anche la genetica e fattori di eredità hanno la loro importanza ma in realtà quello che pesa di più sulla propria pelle sono i raggi UV e l’ inquinamento. Ecco quindi che se il 25% è genetica il restante sta a noi.

– Grasso e rughe. Non è vero che le persone grasse invecchiano meno e più lentamente. È vero però che le persone che hanno sofferto maggiormente di acne invecchiano più tardi in quanto le cellule della pelle hanno una replicazione più lunga.

– Molti prodotti = meno rughe. Non è importante la quantità ma la costanza. Meglio una sola crema ma usata ogni singolo giorno.

– Stessa crema. Ogni età ha la sua crema quindi non potete usare la stessa crema a 20 anni e anche a 50 anni.

– Ridere. Si dice che ridere faccia venire le rughe. Ogni singola espressione del viso crea dei segni quindi perché rinunciare a ridere? Donne ridete più che potete.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*