Moda mare 2017: torna il tankini

tankini

Non sono più una novità in quanto hanno fatto la loro comparsa nei negozi e nelle collezioni estive ormai da quasi un decennio, eppure quest’anno stanno tornando alla ribalta.

Parliamo del tankini, ovvero quel singolare modello di costume composto da una mutandina e da una sorta di canotta.

Il nome, come noto, deriva da tank top (il pezzo superiore) e bikini (il pezzo inferiore) e si tratta, in buona sostanza, di un ibrido tra intero e bikini.

Il pezzo superiore, come detto una specie di canotta, riesce a coprire l’addome ma lascia comunque spesso scoperto l’ombelico.

Si tratta di una soluzione ideale per le donne in dolce attesa, per chi ha la pelle molto chiara e non vuole tenere pancia e schiena sotto il sole cocente per tutto il giorno, per chi ha molti nei, per chi ha qualche chilo di troppo ma anche per chi semplicemente vuole salire al bar e non ama indossare i classici parei o vestiti estivi.

La sua versatilità è che può essere coordinato con uno slip, adattandosi a un tipo di donna classica o normale, a un tanga, per chi vuole mostrare solo il suo pezzo forte coprendo magari qualche eccesso di adipe sulla pancia, o con un pantaloncino per chi proprio non vuole mostrare niente.

Il tankini, inoltre, unisce alla semplicità di un costume intero i vantaggi di un bikini, uno tra tutti: non c´è bisogno di spogliarsi completamente per andare al gabinetto.

Erroneamente, del resto, si pensa al  costume come un accessorio mentre è importante che dia la stessa sicurezza di un abito che s’indossa.

Che senso ha, del resto, mettersi in due pezzi se poi per fare una passeggiata ci si mette sopra un abito o un pareo super coprente.

Con il tankini la donna che non vuole mostrarsi troppo sarà invece ugualmente trendy. Poi le motivazioni possono essere davvero tante: una ferita, una scottatura, un eritema solare e così via.

Alcuni tankini, inoltre, integrano un reggiseno push up che indubbiamente aiuta a scolpire un corpo non propriamente perfetto.

Ma non solo, un tankini è la soluzione perfetta per chi ha subito un’operazione invasiva o come detto, per chi è in dolce attesa. Infine esso è perfetto per chi ama praticare molta attività fisica.

Per esempio chi ama giocare a beach volley, beach tennis, tuffarsi dalla barca o nuotare in piscina senza che il costume si sposti creando disagi o svelando parti che non si vorrebbero mostrare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*