No alle polveri e sì allo sheer: il segreto per un trucco estivo perfetto

trucco estivo perfetto

Quando le temperature salgono, il classico consiglio è quello di rinunciare a truccare l’incarnato concentrandosi su labbra e occhi ma, purtroppo, non tutti vogliono o possono permetterselo.

Per le irriducibili del trucco, dunque, esiste un protocollo da applicare alla lettera per risultare comunque perfette.

Purtroppo non c’è pelle che tenga: d’estate umidità e sudore sciolgono irrimediabilmente i cosmetici ordinari è per questo che bisogna adottare tutta una serie di accortezze.

I primi due segreti sono innanzitutto quello di utilizzare una crema con filtro solare in secondo luogo quello di utilizzare il meno possibile prodotti in polvere.

Del resto è impossibile bloccare sia gli sbalzi di temperatura, che l’umidità e il sudore per cui meglio non usare le polveri in partenza.

cosmetici Se non avete particolari problemi o non avete bisogno di coprire tutta la base ma solo alcuni rossori o rare imperfezioni, allora potete semplicemente utilizzare un correttore secco da sfumare con un pennello a setole larghe.

Il passo successivo, invece, è quello di scegliere un fondotinta a lunga tenuta o waterproof che resista tutta la giornata ma che faccia comunque respirare la pelle. La respirazione è infatti il segreto essenziale per sudare il meno possibile.

Rinunciare alle polveri, inoltre, non vuol dire non poter mettere il blush perché ne esistono anche in tinta o in gel altrettanto efficaci.

Lo stesso, naturalmente, vale per l’ombretto. Se proprio non potete farne a meno, il consiglio è quelli di usare un primer in grado di fermare le polveri altrimenti vi ritroverete nel giro di pochissimi minuti con gli orrendi e antiestetici grumi sulle pieghe.

Con eccessivi tassi di umidità, però, anche gli ombretti a lunga tenuta o con il primer sarà difficile preservare l’effetto ottimale per cui  non resta che scegliere le formule stick waterproof.

Bisogna però fare moltissima attenzione, non solo sul fronte dell’ombretto ma del trucco in generale quando si tratta di prodotti in stick: se calcati troppo sulla palpebra andranno infatti nelle pieghe e daranno un effetto grumoso.

Vanno usati, dunque, con mano estremamente leggera, possibilmente con le dita. E se per caso non volete sporcarvi le dita con un colore scuro o intenso, rischiando magari di macchiare anche il resto del trucco, potete usare un pennello oppure prodotti sheer.

Che significa? Che donano luminosità agli occhi o nel caso dei rossetti alle labbra ma hanno tonalità leggere, non piene e vivaci. Il vantaggio degli sheer è subito evidente.

Mentre le tonalità piene e decise dei rossetti corposi tendono con più facilità a sciogliersi con l’aumento della temperatura, per gli sheer questo non avviene.

Se si sente caldo o si entra in un ambiente con alte temperature, questo tipo di trucco, in sostanza, non avrà sbavature.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*