Regole sui testimoni di nozze: ecco quali sono

Regole sui testimoni di nozze

Regole sui testimoni di nozze: quali sono secondo il matrimonio concordatario e secondo quello canonico?

Regole sui testimoni di nozzeQuando si devono scegliere i testimoni per il proprio matrimonio in Chiesa, spesso vi sono alcune situazioni che possono creare un po’ di confusione: i testimoni devono essere per forza in numero pari? Quanti devono essere? E come scegliere il nostro testimone di nozze?

Per quanto riguarda il numero, è bene sapere che non c’è un numero massimo ben preciso, se non quello dettato sostanzialmente dal buon senso: pertanto, è necessario sapere che il numero minimo è due, mentre per il massimo è bene comunque parlare con il proprio parroco.

Per quel che riguarda le regole sulla scelta, il matrimonio canonico vuole che i testimoni siano delle persone che hanno ricevuto i sacramenti e che siano delle persone credenti; a questo proposito, invece, lo stile del matrimonio concordatario è molto più semplice perché è sufficiente che le persone che testimoniano le nozze siano di maggiore età e non vi sono, al contrario, delle regole precise che riguardano il credo. Il senso è molto facile da comprendere: chi firma per testimoniare la nostra unione deve essere una persona che crede fermamente nella sua importanza e che quindi dà al matrimonio il valore sacro che esso merita.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*