Spazzole liscianti: top o flop?

Quest’ anno più che mai si sono sentite moltissimo nominare le spazzole liscianti.

Per chi non lo sapesse le spazzole liscianti sono praticamente è una classica spazzola che si riscalda e che liscia i capelli come se fosse una piastra, però in maniera molto meno aggressiva in quanto si può regolare la temperatura ed ha delle caratteristiche volte a proteggere il capello. Altro lato positivo è che essendo una spazzola è molto semplice da usare.

In commercio si trova davvero di tutto. Da spazzole lisciante a soli 10 euro, a spazzole che invece arrivano ad un costo di 200 euro. Spazzole a batteria e spazzole a corrente. Spazzole che rilasciano ioni e spazzole che oltre a lisciare asciugano anche i capelli. Insomma è davvero un settore ben fornito sotto tutti i punti di vista.

Quando si procede all’ acquisto dovete tenere conto di:

  • peso. Scegliete una spazzola che non abbia un peso eccessivo altrimenti sarà ancora più ingombrante di una classica piastra
  • alimentazione. Se volete un accessorio portatile optate per la batteria altrimenti andate con la classica corrente
  • temperatura. Optate per quelle che hanno una regolazione di temperatura molto ampia

Detto questo passiamo al nocciolo della questione. Ovvero, questa spazzola lisciante è davvero un accessorio utile e che merita l’ acquisto o no?

La verità è che non fa miracoli. Se una persona ha i capelli particolarmente mossi non si deve illudere che con due passate se li ritrovi lisci.

È però perfetta per chi ha i capelli leggermente ondulati, in questo caso con qualche passata si può davvero trovare la piega in ordine.

1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*